Il menu del mese di Giugno 2013


risotto asparagi
Giugno, la falce in pugno… non so se lo dicevano i miei nonni, ma di sicuro con loro ricordo di aver partecipato alla raccolta e battitura del grano. Nelle piccole fattorie il grano veniva mietuto con la falce fienaia, affastellato in manne (mazzi di grano legati) e con il forcone raccolto sul carro tirato dai buoi. Di quelle giornate, oltre al ricordo del prurito causato dal secco grano, dalla polvere e dal caldo, ricordo molto bene il pranzo. Dopo il lavoro si riunivano anche 20 persone nell’aia, la piazzetta di terra battuta attorno alla quale stavano la stalla, il granaio e la casa dei contadini, e dopo abbondanti antipasti di salumi casalinghi e crostini, si passava ad almeno 3 diversi primi piatti di pasta: gnocchi fatti in casa, tagliatelle al sugo, tortelli di patate e ravioli conditi sia in bianco che al sugo (“eh tu lo sai che a i’ nonno un gli piacciono in bianco!”).
Quello era il momento più duro perché sapevi che ti aspettava l’ocio (una specie di grande oca) e quasi sempre l’agnello cotto nel forno a legna.
Quindi gnocchi, agnello al forno e buon appetito!
Piatti Prezzi
Primi piatti
Pappardelle al ragout di verdure 10 €
Rigatoni alle melanzane 9 €
Gnocchi della casa a piacere 9 €
Risotto all’asparagina 10 €
Tagliatelle al pesto genovese 10 €
Taglierini ai funghi porcini 12 €
Secondi piatti
Asparagi alla parmigiana 12 €
Funghi fritti o alla griglia 15 €
Agnello al forno 18 €
Scaloppine ai funghi porcini 15 €
Scaloppine funghi ed asparagi 14 €
Scaloppine alla crema di tartufo 12 €
Lampredotto in umido 12 €
Carciofi alla romana 8 €
Vitel tonèè 12 €
Frutta
Ananas o fragole a piacere 5 €
Pere cotte al vino bianco e arancia 5 €

Commenta