Per mangiare vegetariano non serve il ristorante a tema

ristorante vegetariano
La cucina vegetariana: per scelta personale, per motivi di salute, per la voglia di cambiare la propria dieta abituale e scoprire una varietà di sapori spesso trascurati. Così, per queste ed altre motivazioni, sta vivendo un successo inimmaginabile anche solo dieci anni fa.

L’offerta commerciale si adegua, anche a Firenze. I ristoranti vegetariani a Firenze oggi si incontrano sempre più facilmente e anche quelli che non lo sono si stanno attrezzando con menu orientati a chi vuole evitare la carne.

Obbligatorio per tutti, quindi, dotarsi di kamut e seitan? In verità la cucina tradizionale toscana permette di mangiare i piatti vegetariani più sani e realmente naturali senza bisogno di scovare appositamente un ristorante vegetariano. Se state cercando un ristorante vegetariano a Firenze, quindi, provate prima a ragionare in termini di scelta del menu e non di insegna del locale, e provate a riscoprire i piatti della tradizione culinaria toscana.

L’abitudine di mangiare carne o pesce tutti i giorni (o quasi) è infatti recentissima, figlia della ricchezza degli anni ’60 e del boom economico del dopoguerra. In una terra dal clima mite e una forte vocazione agricola come la Toscana, la cucina vegetariana è sempre stata predominante. I motivi sono semplici e oggettivi: l’abbondanza dei prodotti della terra da un lato e, dall’altro, l’alto costo della carne.

I piatti genuini di una trattoria tradizionale, rispetto a quello di molti ristoranti vegetariani, hanno una caratteristica da non sottovalutare: riproponendo i piatti della tradizione impiegano prodotti nostrani e verdure fresche – quasi un “km 0” implicito.

Non ci credete? Ecco le regine della cucina toscana, le zuppe tradizionali, che probabilmente non troverete in un ristorante vegetariano a Firenze ma che appaiono da sempre nel nostro menù:

  • La ribollita
  • La pappa al pomodoro
  • La carabaccia
  • La zuppa di farro

A livello nutrizionistico le zuppe toscane sono un piatto assolutamente completo perché per lo più a base di legumi. Mettono così insieme carboidrati e proteine garantendo, al contempo, un’alta digeribilità del prodotto.
E se proprio le zuppe non fanno per voi, in una trattoria troverete sempre un’ampia scelta di primi piatti a base di verdure di stagione antipasti a base di verdure crude, stufate, saltate in padella o negli altri modi che la vostra fantasia vi suggerisce… e tutto quello che giustifica una serata passata in un ambiente dall’atmosfera familiare e accogliente, gustando piatti tradizionali senza venire meno alla proprie abitudini alimentari.

1 commento
  • gabriele

    Il problema è che se uno è vegano invece in questi ristoranti mettono formaggi ovunque.. uova e burro Idem

    19 marzo 2016 11:57

Commenta